Installare Hassbian – Home Assistant

By | 2018-11-08T22:14:02+00:00 8 Novembre 2018|Categories: Home Assistant|Tags: , , , , , |0 Commenti

In questo tutorial vedremo come installare Home Assistant, in particolare Hassbian, su un Raspberry.

Io utilizzo un vecchio Raspberry Pi B+ (la prima versione) e sebbene non sia il modello più veloce risponde bene ai comandi. Se avete un modello più recente usate quello.

Hassbian è una versione si Home Assistant pre-installata in una distribuzione raspbian. Rispetto ad Hassio fornisce da subito pieno accesso al raspberry tramite shell.

La guida è liberamente tradotta dalla versione ufficiale in inglese.

I passaggi sono:

  1. Scaricare l’immagine di hassbian
  2. Usare Etcher per caricare l’immagine sulla micro-sd (si consiglia una micro-sd da 32GB anche se io sto usando una 16GB e per il momento ho abbastana spazio libero)
  3. Assicurarsi che il raspberry sia collegato a internet tramite rete lan. In caso contrario potete usare il wifi seguendo queste istruzioni (per il momento in inglese, magari farò una guida in italiano più avanti)
  4. Inserire la micro-sd nel raspberry e accenderlo. Si avvierà l’installazione, il sito ufficiale dice che ci vorranno circa 10 minuti, in realtà ce ne potrebbero volere fino a 50 (esperienza personale sul raspberry pi1).

Assicuratevi che il vostro Raspberry sia alimentato in modo appropriato, non collegate il raspberry a prese USB di monitor, tv,computer o modem. Alcuni carica batterie potrebbero non fornire la potenza necessaria. Verificate le caratteristiche tecniche dell’alimentatore.

Dopo il boot iniziale si avvierà automaticamente l’installazione della versione di home-assistant più aggiornata di hassbian-config e di Home Assistant, l’installazione potrebbe richiedere anche 10/15 minuti. Al termine nel terminale del raspberry verrà chiesto di inserire nome utente e password, quelli di default sono nome utente pi e password raspberry.

A questo punto potete avviare il browser e aprire il link http://hassbian.local:8123/ e si aprirà la schermata iniziale di Home Assistant.

Hassbian comprende già:

  • GPIO pins pronti all’uso
  • Supporto bluetooth pronto all’uso (non supporta bluetooth LE)
  • SSH Server già abilitato (con utente e password di default, si consiglia di cambiare la password)
  • Un tool chiamato hassbian-config

Hassbian rispetto ad Hassio non ha la gestione “grafica” degli addons, che vanno installati a mano tramite il comando hassbian-config. Ad esempio per installare SAMBA basta digitare il comando

$ sudo hassbian-config install samba

Per configurare il wi-fi seguite la guida ufficiale in inglese, magari poi la tradurrò in italiano.

Dettagli Tecnici

  • Home assistant è installato in un ambiente virutale python in /srv/homeassistant/
  • Home assistant verrà avviato come un servizio dall’utente homeassistant
  • La configurazione si trova in /home/homeassistant/.homeassistant

Concludo con il comando per avviare/fermare il servizio di home assistant da terminale:

$ sudo systemctl stop home-assistant@homeassistant.service

potete sostituire la parola stop (che ovviamente ferma il servizio) con:

  • start per avviare
  • restart per avviare
  • status per vedere se il servizio è attivo o meno

Buon divertimento!

About the Author:

Programmatore da oltre 20 anni, appassionato di tecnologia ed elettronica.

Scrivi un commento